Passione Gourmet AAlto - Milano Passione Gourmet

AAlto

Etnico
piazza Alvar Aalto, 20124 Milano
Recensito da Leonardo Casaleno

Valutazione

  • CUCINA

    Votazine cucinaVotazine cucinaVotazine cucinaVotazine cucina
  • CANTINA

    Votazine cantinaVotazine cantinaVotazine cantinaVotazine cantina
  • AMBIENTE

    Votazine ambienteVotazine ambienteVotazine ambienteVotazine ambiente
  • SERVIZIO

    Votazine servizioVotazine servizioVotazine servizioVotazine servizio

Vale la visita per

Un affascinante trait d'union tra Oriente e Italia.

Visitato il 06-2021

Confina con Piazza Gae Aulenti e il Parco Biblioteca degi Alberi, il ristorante Aalto. Claudio Liu colpisce ancora, e in grande stile, dopo Iyo e il delivery di alta qualità Aji. Il ristorante Aalto è affidato al talentuoso chef Takeshi Iwai, che propone una cucina fusion omaggio tanto al Giappone quanto all’Italia, e che, grazie al livello tecnico e concettuale dei piatti proposti, ne fa uno dei più interessanti locali del panorama cittadino. Un esempio, su tutti, è il risotto aspro con gelato di alga kombu e ostriche, fiori di Sakura, aringa affumicata e olio al levistico, piatto da triplo salto carpiato che svetta dopo una serie di assaggi tecnicamente millimetrici, e seguito da uno splendido piatto principale: manzo, bacche di mirtillo e melanzane cotta in stile sukiyaki. Davvero notevoli i dolci, tanto che vi consigliamo di scandagliare a fondo, attingendo anche dal menu alla carta. Il mix di piatti proposto esalta il palato senza scorciatoie ruffiane, il tutto coronato da un servizio di sala di altissimo livello e una cantina di spessore, che pecca solo di qualche ricarico di troppo.

La Galleria Fotografica:


Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *